lunedì 21 agosto 2017

EARTHLESS – firmano per Nuclear Blast Entertainment!


Nuclear Blast Entertainment è orgogliosa di annunciare la firma con il seminale trio psychedelic rock, EARTHLESS! La band - Isaiah Mitchell (voce/chitarra), Mike Eginton (basso) e Mario Rubalcaba (batteria) – ha di recente terminato le registrazioni del nuovo album con Dave Catching (EAGLES OF DEATH METAL) al Rancho de la Luna di Joshua Tree, CA.

"Gli EARTHLESS sono entusiasti di unirsi a un’etichetta che ha mantenuto la sua indipendenza e la sua visione per trent’anni”, commenta il batterista Mario Rubalcaba. "È pazzesco pensare che acquistavo i dischi della Nuclear Blast fin da adolescente.
Siamo eccitati all’idea di buttare fuori un'altra estensione delle idee, dei suoni e della lunga chimica che questa band ha forgiato nel corso degli anni. Ci sono alcuni nuovi ed ispirati percorsi musicali e vocali nel prossimo album e siamo molto contenti di vederlo pubblicato su Nuclear Blast ".
L'atmosfera che si respira al Rancho è molto naturale per gli EARTHLESS e ci consente di dare sfogo alla nostra creatività", continua Rubalcaba. "Non hai altro da fare, tranne che assorbire il caldo, fissare le stelle e visitare la zona! Dave ed io abbiamo iniziato a parlare di questo progetto insieme alcuni anni fa ed è bello che finalmente abbia visto la luce".

Aggiunge il chitarrista Isaiah Mitchell:
"È stato straordinario avere Dave vicino, mentre realizzavamo questo disco. È un tipo davvero figo e lo studio è come un negozio di caramelle: vorresti provare tutto perché la strumentazione è grandiosa”.  

Gli EARTHLESS pubblicheranno il loro quarto album a inizio 2018

Nicumo - Storms Arise

"Storms Arise"
Release Date: July 7th 2017


Country: Finland

Genre: Melancholic Metal

Track list:
01. The Dawn
02. Old World Burning
03. Beyond Horizon
04. Unholy War
05. Death, Let Go
06. Guilt
07. Poltergeist
08. If This Is Your God, I Don't Need One
09. Sirens
10. Aiolos
11. Dream Too Real


I finlandesi acquisiscono i cromosomi metal fin dall'utero materno. Il genoma principale che ha dato vita ai Nicumo è lo stesso che ha visto nascere band come Sentenced, ToDieFor, HIM e molte altre, con caratteristiche diverse.

La carica emotiva sviluppata da Storms Arise è vivida fin dalla prima traccia, una strumentale che si presenta come un biglietto da visita per l’ascoltatore che si ritrova catapultato nel mondo del death metal melodico proposto dalla band. I brani successivi scivolano leggeri, riff pesanti e vitali che ben si amalgamano con le ritmiche, e linee vocali così ruvide e melanconiche che rappresentano l’esempio più genuino di quanto il metal finlandese abbia proposto fino ad oggi.
Il disco non scade mai nella banalità benché i momenti migliori vengono comunque registrati quando il gruppo cerca di staccarsi un po’ dai soliti cliché, proponendo qualche singolo di rilievo (Guilt - If This Is Your God, I Don't Need One) che li vede finalmente liberi da quel cordone ombelicale dal quale non ci si stacca mai veramente.

Per quanto la prova dei finnici sia ampiamente positiva, la quantità di band del medesimo stampo che affollano il web è talmente alta che senza un pizzico di originalità in più la longevità di questo disco potrebbe essere messa a rischio.

6.5/10
Michela (Anesthesia)

Line-up:
Hannu Karppinen - Vocals
Atte Jääskelä - Guitars
Tapio Anttiroiko - Guitars
Sami Kotila - Bass
Aki Pusa - Drums

PHIL CAMPBELL & THE BASTARD SONS – entrano in studio. Tour in UK con gli AIRBOURNE


I PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS, guidati dal leggendario chitarrista dei MOTÖRHEAD, sono entrati in studio per registrare il loro attesissimo album di debutto con il produttore Romesh Dodangoda. L’uscita è prevista a inizio 2018 su Nuclear Blast.

Phil Campbell ha dichiarato:
"Sono davvero eccitato di annunciare che abbiamo iniziato a registrare l’album di debutto dei PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS. Abbiamo trascorso gli ultimi giorni ai leggendari Rockfield studios nel Galles, respirandone l’atmosfera e prendendo ispirazione! Dovremmo finire le registrazioni a fine settembre per pubblicare il disco a inizio 2018. Sappiamo che voi bastardi lo amerete!”.

Inoltre la band ha annunciato un tour di supporto agli australiani AIRBOURNE a novembre:
11.11. UK Bristol, O2 Academy
13.11. UK Glasgow, O2 Academy
14.11. UK Manchester, Academy
15.11. UK London, Roundhouse
18.11. UK Norwich, UEA
19.11. UK Oxford, O2 Academy
20.11. UK Sheffield, O2 Academy
22.11. UK Nottingham, Rock City

Siamo felicissimi di unirci ai fantastici AIRBOURNE nel loro tour nel Regno Unito a novembre. Non vediamo l’ora di dividere il palco con loro e speriamo di vedere anche molti nostri fan”.

PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS saranno in Italia il 26 agosto 2017 alla Festa Bikers di Bergamo.

Di recente è stato pubblicato l’EP dal vivo “Live At Solothurn”, disponibile qui.

Phil Campbell è stato il chitarrista dei MOTÖRHEAD per trentadue anni. Ha suonato in tutto il mondo, vendendo milioni di album e partecipando come headliner ai festival più importanti. Phil ha un’enorme passione per la musica ed è questa passione che l’ha spinto a fondare i PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS.
La band è un qualcosa di unico e vede i tre figli di Phil a batterista, basso e chitarra. Il cantante è Neil Starr.

Line-up:
Phil Campbell – chitarra
Todd Campbell – chitarra
Dane Campbell – batteria
Tyla Campbell – basso
Neil Starr – voce

Dan Lorenzo (HADES) e Nathan Opposition (ANCIENT VVISDOM) danno vita ai VESSEL OF LIGHT e firmano per ARGONAUTA RECORDS


ARGONAUTA RECORDS ha messo sotto contratto il supergruppo VESSEL OF LIGHT, formato da Dan Lorenzo (HADES, NON-FICTION, THE-CURSED) e Nathan Opposition (ANCIENT VVISDOM).

Negli ultimi dieci anni – da quando ho registrato il CD dei The Cursed con Bobby Blitz degli Overkill - non ho mai sentito il desiderio di collaborare con altri”, spiega Lorenzo. “Ho ricevuto molte offerte di unirmi a delle band, ma ho sempre considerato me stesso più un compositore che non un vero musicista. Non ho mai voluto unirmi al gruppo di un altro. Qualche mese fa tutto è cambiato dopo avere sentito le canzoni ‘The Opposition’ e ‘Deathlike’ degli ANCIENT VVISDOM.”

Nathan Opposition aggiunge: "Io e Lorenzo siamo diventati amici. Ho scoperto che è un tipo davvero figo che scrive anche fantastici riff. Abbiamo capito subito che avremmo dovuto iniziare a collaborare assieme. In men che non si dica mi ha inviato dei CD pieni di riff e io ho iniziato a scrivere testi come un rubinetto”.  

Tracklist:
Where My Garden Grows
Dead Flesh and Bone
Meant To Be
Descend Into Death
Vessel of Light
Living Dead To The World

A proposito del contratto con ARGONAUTA RECORDS Dan Lorenzo dichiara: “Anche se pensavamo che fosse improbabile firmare per un’etichetta, ho inviato la musica a una mia vecchia casa discografica e ne ho trovata una italiana adatta a noi: Argonauta Records. Quando Gero di Argonauta mi ha risposto, ho capito che era quella giusta. Finalmente qualcuno che conosce e rispetta il mio passato e il presente di Nathan. Sono felice che grazie ad Argonauta il mondo presto ascolterà la magia che io e Nathan abbiamo catturato con i Vessel Of Light.”

L’EP di debutto dei VESSEL OF LIGHT verrà pubblicato in CD/DD il 3 novembre 2017 e sarà anticipato da un lyric video in uscita a fine mese.  

venerdì 18 agosto 2017

GlerAkur - The Mountains Are Beautiful Now

"The Mountains Are Beautiful Now"

Release Date: 21 July, 2017


Country: Iceland

Style: Atmospheric Doom

Tracklist:
1. Augun Opin
2. Can’t You Wait
3. Fagurt Er A Fiollum Nuna
4. Hallalone
5. Strings






E' difficile descrivere la musica Islandese cercando di evitare i soliti luoghi comuni o le consuete citazioni.
Elvar Geir Sævarsson forse c’è riuscito. Ascoltando il suo disco mi sono immersa nei paesaggi multiformi di questa terra, che va dai dolci pendii verdi a distese senza fine di sabbia nera. Ed è proprio attraverso queste note così dense che ho trovato la spiritualità giusta per descrivere un lavoro di un’artista che da opera per pochi eletti, è divenuta arte a tutti gli effetti.

The Mountains Are Beautiful Now nasce dalle acque ribollenti di origine vulcanica, una proposta interamente strumentale che veste i panni del metal melodico la mattina e quello di uno scintillante prog rock la sera, in un susseguirsi di armonie misteriose e dissonanti, tratteggiate unicamente dalle magiche orchestrazioni del maestro GlerAkur
Una composizione di così rara bellezza mai si era udita nel mondo musicale moderno.  Lo spettacolo teatrale già concepito per l’orchestra 'Fjalla-Eyvindur og Halla', oggi diventa un album che ridefinisce il concetto di musicista e strumento in una esplosione di semplicità che si allontana a grandi falcate dal virtuosismo musicale proposto da molti artisti della scena locale.

Onestamente non so quanto della sua volontà di descrivere l’essere umano ed il suo universo circostante riuscirà a penetrare le nostre menti, senza dubbio questo album provocherà una tempesta emozionale che andrà ben oltre l'estasi.

8/10
Michela (Anesthesia)

CRADLE OF FILTH – le date del tour europeo, il nuovo video trailer, e live Q&A


Le leggende britanniche del metal estremo CRADLE OF FILTH hanno pubblicato un nuovo video in cui il cantante Dani Filth parla della composizione e delle registrazioni dell’attesissimo dodicesimo album in studio ”Cryptoriana - The Seductiveness Of Decay”, in uscita il 22 settembre su Nuclear Blast.


La band inoltre annuncia le date del tour europeo a inizio 2018, con i leggendari MOONSPELL come ospiti speciali.

CRADLE OF FILTH
MOONSPELL
18.01. CZ Prague, Roxy
19.01. CZ Ostrava, Garage
20.01. SK Bratislava, MMC
21.01. HU Budapest, A38
23.01. PL Krakow, Kwadrat
24.01. PL Warsaw, Progresja
25.01. PL Gdansk, B90
27.01. DE Leipzig, Hellraiser
28.01. DE Berlin, C-Club
29.01. DE Hamburg, Grünspan
30.01. DE Bremen, Schlachthof
01.02. NL Tilburg, 013
02.02. NL Haarlem, Patronaat
03.02. DE Osnabrück, Hyde Park
04.02. DE Cologne, Essigfabrik
06.02. DE Bochum, Zeche
07.02. DE Frankfurt, Batschkapp
08.02. DE Nürnberg, Hirsch
09.02. DE Saarbrücken, Garage
10.02. CH Pratteln, Z7
12.02. IT Milano, Live Club
13.02. IT Bologna, Zona Roveri
14.02. FR St. Etienne, Le Fil
15.02. ES Barcelona, Salamandra 1
16.02. ES Madrid, Penelope
18.02. FR Limoges, CC John Lennon
19.02. FR Paris, La Machine Du Moulin Rouge
20.02. FR Lille, Le Metaphone
21.02. FR Besancon, La Rodia
23.02. DE Stuttgart, LKA Longhorn
24.02. DE TBA
25.02. AT Dornbirn, Conrad Sohms
26.02. AT Wien, Simm City
27.02. DE München, Backstage Werk
01.03. BE Vosselaar, Biebob
02.03. DE Flensburg, Roxy
03.03. DK Odense, Posten
04.03. NO Oslo, Vulkan Arena
05.03. SE Stockholm, Fryshuset Klubben
07.03. FI Helsinki, Nosturi
08.03. RU St. Petersburg, Aurora Concert Hall
09.03. RU Moscow, Yotaspace

Stasera dalle 21 alle 22 il chitarrista Richard Shaw risponderà in diretta alle domande che i fan gli porranno attraverso la pagina Facebook dei CRADLE OF FILTH: www.facebook.com/cradleoffilth

www.cradleoffilth.com
www.facebook.com/cradleoffilth
www.nuclearblast.de/cradleoffilth

Auðn unleash first track of forthcoming album


AUÐN are unveiling the first atmospheric track taken from their forthcoming album 'Farvegir Fyrndar', which is scheduled for release on November 10th. The song "Í Hálmstráið Held" is now streaming via Metalitalia

AUÐN comment: "We are ecstatic to present 'Í Hálmstráið Held' to you, the first track taken from our new album, which is entitled 'Farvegir Fyrndar'. We feel that this song represents our record very well as it points into the direction, which we are striving for. 'Í Hálmstráið Held' retains the atmosphere of our previous release, but sounds both more aggressive and melodic at the same time. We are taking things a step further and hope that you will join us!"

AUÐN furthermore release the artwork of 'Farvegir Fyrndar' (created by Víðir Mýrmann Þrastarson)

On further news, AUÐN have announced a European tour together with label mates THE GREAT OLD ONES in support of GHAALS WYRD. A full list of confirmed dates can be found below

AUÐN
+The Great Old Ones +Ghaals WYRD
01 Dec 17 Bochum (DE) Matrix
02 Dec 17 Vosselaar (BE) Biebob
04 Dec 17 Toulouse (FR) metronum
05 Dec 17 Madrid (ES) Chango
06 Dec 17 Barcelona (ES) boveda
07 Dec 17 Marseille (FR) Jas Rod
09 Dec 17 Bologna (IT) Alcemica Music Club
10 Dec 17 Zürich (CH) Werk 21
12 Dec 17 München (DE) Backstage
13 Dec 17 Wroclaw (PL) Firlej
14 Dec 17 Erfurt (DE) From Hell
15 Dec 17 Berlin (DE) De Mortem Et Diabolum

AUÐN Festivals
16 Dec 17 Eindhoven (NL) Eindhoven Metal Meeting 2017
30 Mar 18 Oslo (NO) Inferno Festival 2018
For all its beauty, Iceland can be a sinister place where furious elements rage teaching fear but also inspiring human creativity. Hailing from the village of Hveragerði in the south of the volcanic island, AUÐN are the latest offspring from the burgeoning black metal scene in this land of ice and snow to set their dark sails for foreign shores.

With their second full-length, 'Farvegir Fyrndar' (literally meaning "Ancient Riverbeds" – with a long tail of untranslatable subtext), AUÐN continue their fast ascent. Unlike the majority of their blackened brethren from the country's capital Reykjavik, this young band does not base its sound more or less on DEATHSPELL OMEGA worship, but rather reaches back to a more classic second generation black metal approach for inspiration.

AUÐN deliver haunting melodies and beautifully frozen atmospheres – as opposed to the jarring and caustic blunt force trauma that has brought this remote place in the Northern Atlantic to the black metal forefront of late

Founded in the bleak winter of 2010, AUÐN's talent was quick to be recognised. The band got invited to Iceland’s main metal event, the Eistnaflug Festival and won the local Wacken Metal Battle contest in 2016, while making it to the top 3 at the main event. Performances at the prestigious Inferno and Roadburn Festivals followed in 2017.

With 'Farvegir Fyrndar', AUÐN not only demonstrate the impressive progress of their songwriting skills but also deliver a clear definition of their very own black sound. Warning: this album grows with every spin and will take a long time to even come close to any limit!

Line-up
Aðalsteinn Magnússon - guitar
Andri Björn Birgisson - guitar
Hjalti Sveinsson - vocals
Hjálmar Gylfason - bass
Sigurður Kjartan Pálsson - drums