venerdì 24 febbraio 2017

NOÊTA - "Beyond Life And Death"

"Beyond Life And Death"

Release date: on February 17, 2017


Country: Sweden

Style: Black Ambient

Tracklist:
1. Beyond Life
2. In Drowning
3. Darkest Desires
4. Pneûma
5. In Void
6. Dead Soil
7. Beyond Death
8. In Thunder
9. Urkaos


Traendo spunto dall'antica filosofia greca, il duo svedese NOÊTA ci introduce nell'onirico mondo del pensiero universale, incentrato sulla ricerca dell’individuo in un commovente quanto affascinante concept album.

Inquietante e minimalista Beyond Life And Death mette l'ascoltatore in uno stato di trance assoluto, un manifesto neo classico che a tratti ricorda la dark ambient band Raison d'être che vi farà apprezzare le indubbie capacita tecniche del duo.

Elea & Andris, con un impeccabile senso di bellezza ed austerità, hanno limato e perfezionato il proprio sound liberando quel mostro che abbiamo accudito per tutto questo tempo. Suoni dilatati, echi di passanti lontani e quelle tastiere che sembrano graffiare la parete per uscire allo scoperto scavano in profondità come un abile chirurgo. Bisogna però attendere la seconda parte per arrivare definitivamente al cuore di questo disco, la sua misantropia, l’ossessività per il silenzio e quei variegati gorgheggi operistici che ricompensano di tutto. La musica scorre tra lussureggianti melodie ed interminabili minuti di silenzio del quale sembrano non volersene privare.

Non fatevi spaventare, Beyond Life And Death è un piccolo gioiello del nostro secolo.

8/10
Michela (Anesthesia)

POISON GARDEN - A VICTORIAN CAROL: out now!



With full steam towards the future of Steam-Punk!

Where aesthetics meets hard riffs and the wondrous worlds of retro-futurism are not only find expression visually but also in music, it is the place where POISON GARDEN are inviting their fans to a special journey:

With their debut album “A Victorian Carol” the Italian musicians that are supported by the Wacken-Foundation have managed to serve us a soundtrack of a whole sub-culture, that is both retrospective and futuristic. The world that is presented to the listeners by the Romans is characterized by shredding guitars that, together with the powerful yet hauntingly beautiful voice of front-woman and bassist Anais Noir, is merging to an unique masterpiece. A blend of industrial sounds, orchestral-burlesque elements and pure Metal will fascinate Metal-heads as well as Steampunk-enthusiasts alike.

Even if music lovers of our time rather pick up some other instruments to play their media than a gramophone: This new release shouldn’t be missed by anybody! So, even if it seems that POISON GARDEN are from another period of time, their debut-album “A Victorian Carol” will be released in our imminent time on February 24th of 2017 and will charm the audience with their wonderful debut album.


SADDOLLS - COLD BLOOD INSIDE (SINGLE) out now!


Not long now until the dark soundsmiths from Greece once again rise out of their sombre crypt, in order to strike fear into the hearts of the world out there… 

The fourth masterpiece in the SadDoLLs’ discography, which the troupe have named ‘Blood of a Kind’, is already in the starting blocks. In order to shorten the waiting time a little, the musicians serve their hungry fanbase a hors d’oeuvre, in the form of this delicious EP that really packs a punch. With the ultimate gothic anthem ‘Cold Blood Inside’, you can devour a little foretaste of the soon-to-be-released album. The most beautiful, atmospheric melodiousness combines with brutal metallic hardness, and melancholy cascades of sound melt into driving rock sounds. The gothic rock combo serve up a stylistically multifaceted mixture. 

Completed by the sonorous, dark voice of vocal maestro George Downloved, whose vocals are extremely precise and accentuated, and which play with the emotions – here urgent and driving, then once again seductive and enticing – this masterpiece once more reaches a high level of depth and dark romantic flair. Rounded off by the ‘Sean of the Dead’ remix and the bittersweet number ‘Bloodred’, you can get a wonderful presentiment of what awaits us on the Greek musicians’ forthcoming album. Pleasurable tingling anticipation is already starting to spread…

iTunes
Amazon

Lacrimas Profundere live al Dagda Live Club, Borgo Priolo


La gothic metal band tedesca Lacrimas Profundere, si esibirà il prossimo 11 marzo al DAGDA Live Club (Via Matteo Montini, 27040 Borgo Priolo PV)

SABATO 11 Marzo 2017 : 
Lacrimas Profundere + guest
@DAGDA Live Club in collaborazione con House Of Ashes Prod. e 
Good Music

WHILE SHE SLEEPS - Il video di "Silence Speaks" feat. Oli Sykes


La metalcore band di Sheffield (UK) WHILE SHE SLEEPS ha realizzato il video ufficiale del nuovo singolo "Silence Speaks" feat. Oliver Sykes dei BRING ME THE HORIZON.

I WHILE SHE SLEEPS, per la creazione del nuovo album “You Are We”, hanno trasformato un magazzino vuoto nel cuore della loro città natale Sheffield, nel loro studio multifunzionale. Non è la prima volta che la band ha utilizzato un proprio spazio – l’EP debutto del 2010 “The North Stands For Nothing” è stato registrato in un home studio chiamato The Barn – ma con questa nuova location autofinanziata, i ragazzi hanno portato il loro lavoro a livelli superiori. “C’è sempre stato un aspetto DIY nel gruppo”, spiega il cantante Lawrence ‘Loz’ Taylor, “proseguire ora da soli ne è la dimostrazione. The Barn è stato un luogo molto importante per noi – è dove siamo cresciuti come amici e dove avevamo la possibilità di ritrovarci e creare – l’idea è stata quella di ampliare questo spazio. Ora abbiamo uno studio e una live room, che ci permetterà di raggiungere meglio i nostri obiettivi. Questo luogo ci ospiterà per diversi anni”.


Lo scopo è stato anche quello di abbattere sempre più le barriere tra la band e i fan. Come parte della campagna PledgeMusic del nuovo disco, i fan hanno avuto la possibilità di entrare nello studio e partecipare alle riprese del video di “Hurricane”. “È stata un’esperienza pazzesca”, afferma Taylor, “mi sto ancora riprendendo! La cosa speciale è stata che ogni ragazzo che ha preso parte al video ha contribuito alla creazione dell’album e alla vita di questo magazzino”. “Ora più che mai”, aggiunge Sean Lean (chitarra), “i nostri fan sanno di essere il motivo per cui tutto questo è possibile. Il divario tra artista e fan è ridicolo, perché non esisterebbe fan senza artista e non esisterebbe artista senza fan. Si va di pari passo come un’unica cosa, è davvero rassicurante vedere un tale supporto proprio di fronte a noi”.

Seguite da Carl Bown, che aveva prodotto anche “Brainwashed”, le tracce che compongono “You Are We” sono piene di forza e determinazione come mai prima d’ora. “Hurricane” e il primo singolo “Civil Isolation” continuano la traiettoria della band che rappresenta una delle voci più importanti, stimolanti e sfrenate del panorama musicale britannico di oggi, dimostrando l’evoluzione e l’incisiva coscienza sociale della band. Nonostante siano degli inni brutali che delineano un quadro preciso della situazione inglese post-Brexit, le tracce sono le più universali e personali mai suonate prima dal gruppo.


giovedì 23 febbraio 2017

THE OSSUARY - Post Mortem Blues

"Post Mortem Blues"

Release Date: on 17th February, 2017


Country: Italia

Style: Doom Metal

Tracklist:
1. Black Curse
2. Witch Fire
3. Blood On The Hill
4. Graves Underwater
5. Post Mortem Blues
6. The Crowning Stone
7. Evil Churns
8. The Great Beyond


Fin dagli anni 70 l’Italia ha sempre subito il fascino oscuro dei suoni dark e doom, basti pensare ai vari Goblin, Balletto Di Bronzo, Jacula/Antonius Rex, Death SS, The Black ecc. Da oggi gli appassionati di sonorità sinistre hanno un nuovo nome da appuntarsi: The Ossuary.

Provenienti da Bari, sono composti da 3 membri della death metal band Natron (Max Marzocca, Dario DeFalco e Domenico Mele). A completare il quartetto il singer Domenico Fiore, ex Twilight Gates. Il loro è un sound che si ispira tanto al doom di impronta seventies quanto ai suoni più metallici della N.W.O.B.H.M. più oscura. 
Parte “Black Curse” e subito siamo conquistati dal suo imponente riff sabbathiano e dal suo incedere schiacciasassi. Gli arpeggi sulfurei di “Witch Fire” ci trosportano in piena N.W.O.B.H.M., in quelle atmosfere care a bands come Witchfynde e Angel Witch. Stessa cosa si può dire di “Graves Underwater”, dotata di un grande riff e con un suggestivo finale melodico. Se “Blood On The Hill” e “The Crowning Stone” chiamano in causa i Pentagram, la title-track si rivela invece un heavy-blues molto diretto e accattivante. I 9 minuti di “Evil Churns” sono bene articolati tra parti cadenzate ed altre più tirate, fino ad un finale inquietante e psichedelico; pregevolissime le parti solistiche di Domenico Mele.

Nel suo genere Post Mortem Blues è un lavoro di indubbia qualità, ricco di idee e lontano dalla ripetitività di certo doom metal.

7,5/10
Andrea

Line-up:
Stefano “Stiv” Fiore – vocals
Domenico Mele – guitar
Dario “Captain” DeFalco – bass
Max Marzocca – drums

Swallow The Sun, Trees Of Eternity, Amorphis e l'ex batterista degli HIM insieme nel progetto HALLATAR


Il chitarrista Juha Raivio di Swallow The Sun e Trees Of Eternity, il cantante Tomi Joutsen degli Amorphis, e l'ex batterista Gas Lipstick degli HIM hanno unito le loro forze per dar vita al progetto HALLATAR.

L’album di debutto, che si intitolerà “No Stars Upon the Bridge“,  vedrà la luce l'autunno prossimo e sarà pubblicato dall'etichetta finlandese Svart Records.

Tutti i membri hanno espresso piena soddisfazione e si sono sentiti onorati di intraprendere questo viaggio, soprattutto la mente, Juha Raivio che ha spiegato ha iniziato a pensare a questo progetto subito dopo la morte della propria compagna, raccogliendo materiale di ogni genere per non perderne memoria.